Bologna-Pesaro ICplus Rossini

Jacopo Nacci, 18 marzo 2008

Mamma: – Hai deciso chi invitare per il tuo compleanno?
Figlio: – Sì, invito Norman… Loris… Denis… Antonio…
Mamma: – Ma chi è Antonio? Non sarà mica quello là che sembra mezzo scemo?
Figlio: – Uffa. Non è mezzo scemo. È napoletano.

Segui il rizoma

Cosa fa il razzismo a una testa Sul marciapiede su cui sto camminando si affaccia una pizzeria al taglio. Tra poco ci finirò davanti. Intanto, da dove sono, ci vedo entrare un africa...
Golden Hours (sul culto degli dèi) Ricordi cosa successe a quei due che non siamo più noi, quest’estate? Estate? La loro seconda estate insieme, no? Senza inverni: non hann...
One day one trip 7 18:48 Capo: -Perché non gli interessa? Jago: -Ha detto che sono sopravvissuti finora senza, e non hanno voglia di affrontare la spesa, ci pense...

2 commenti a “Bologna-Pesaro ICplus Rossini”

  1. mamikazen ha detto:

    Mi ricorda quella volta che sul Modesto trovai scritto: “… i due rapinatori, che parlavano con accento non napoletano…”.
    Le fidanzate di mio figlio alla materna si chiamano Asil e Bouchera. L’amico del cuore si chiama Matteo, ma è la miniatura di Spike Lee (ha anche la stessa coppolina beige, Marlowe lo venera). Alla faccia di Bossi, Borghezio e giuggioloni loro.

  2. wormholeseeker ha detto:

    sì però sti nomi da borgatari….

Pubblica un commento