Contro l’ironia

Jacopo Nacci, 15 giugno 2009

Giorgio Vasta, Il tempo materiale, Minimum Fax

In questa polaroid siamo tutti ironici. E a me l’ironia fa male. Anzi, la odio. Non solo io, anche Scarmiglia e Bocca. Perché ce n’è sempre di più, troppa, la nuova ironia italiana che brilla su tutti i musi, in tutte le frasi, che ogni giorno lotta contro l’ideologia, le divora la testa, e in pochi anni dell’ideologia non resterà più niente, l’ironia sarà la nostra unica risorsa e la nostra sconfitta, la nostra camicia di forza, e staremo tutti nella stessa accordatura ironico-cinica, nel disincanto, prevedendo perfettamente le modalità di innesco della battuta, la tempistica migliore, lo smorzamento improvviso che lascia declinare l’allusione, sempre partecipi e assenti, acutissimi e corrotti: rassegnati.

Giorgio Vasta, Il tempo materiale

Segui il rizoma

Dimanche καὶ ἄφες ἡμῖν τὰ ὀφελήματα ἡμῶν, ὡς καὶ ἡμεῖς ἀφίεμεν τοῖς ὀφειλέταις ἡμῶν Et remets-nous nos dettes, de même que nous aussi avons remis à nos débite...
Indignazione e satira nell’Osceno «Fa ancora parte dell'indifferenza prodotta dall'Osceno il fatto 
che ci si indigni. Benché appartenga alle reazioni spontanee che questo 
sistema p...
Verso il nihil ...oggi 26 dicembre alle cinque o alle sei del pomeriggio mio fratello ha accesa la televisione, io stavo in salotto a chiacchierare con mia sorella e...
Androide schizoide Da Philip Dick. Una biografia,  di Emmanuel Carrère, traduzione di Stefania Papetti: Ma quello che interessava a Dick, era soprattutto il criterio di...

8 commenti a “Contro l’ironia”

  1. UnaStranaStrega ha detto:

    perchè al futuro?

  2. jacopo nacci ha detto:

    Perché il pensiero è pensato il 7 febbraio 1978.

  3. UnaStranaStrega ha detto:

    nostradamus!

  4. jacopo nacci ha detto:

    Il protagonista del romanzo lo pensa nel 1978. Il romanzo è del 2008. ^__^

  5. Simenza ha detto:

    Ricorda qualcosa che diceva bergonzoni alla conferenza nell’ambito di un corso di retorica.
    Mah…

  6. jacopo nacci ha detto:

    Ti invito vivamente alla lettura del romanzo, Simenza, e mai ti ho invitato così vivamente. ^___^

  7. Simenza ha detto:

    Ciao caro,preciso: il mio “Mah” era un dubbioso mah su me stesso, non riferito al romanzo…come faccio adesso a leggere un ALTRO romanzo…sono sommerso di libri, e mi manca una canzone per l’estate, ancora. Una domanda…come mai non si può commentare il post manifesto II?

  8. jacopo nacci ha detto:

    …come faccio adesso a leggere un ALTRO romanzo…

    Non so. Scegli: o perché Vasta è the now big thing, o perché il fatto che Vasta sia the now big thing è assolutamente giustificato.

    Una domanda…come mai non si può commentare il post manifesto II?

    Perché ho tolto la possibilità di farlo. ^__^

Pubblica un commento