Cose preziose

jacopo nacci, 3 Novembre 2011

Quello che leggevo era la mia vita, i miei pensieri, ero io che parlavo con un amico in un pub di Bologna o io che mi barcamenavo tra improbabili standard igienici in alloggi universitari, io che cercavo di capire qualcosa di politica municipale.

Da Parole vecchie ma ancora nucleari (prima parte) di Tom Bombadil.