Di fronte a lui

Jacopo Nacci, 4 aprile 2008

(clicca sulle tavole per ingrandirle)

Di fronte a lui, Alessandro Baronciani e Jacopo Nacci.
Apparso su “Concrete – lo spirito continua”, per informazioni: concrete@absoluteblack.net.

Segui il rizoma

Festa della Repubblica Ascolto Bob Marley ed è una bella giornata. Allora penso di uscire, mangiare qualcosa e andare al parco a leggere. Così esco. Entro ne...
Cosa fa il razzismo a una testa Sul marciapiede su cui sto camminando si affaccia una pizzeria al taglio. Tra poco ci finirò davanti. Intanto, da dove sono, ci vedo entrare un africa...
Aprile (2008) -È che i grillini sono fascisti. -Anche Berlusconi è fascista. -Più la Lega. -No, direi che Berlusconi è fascista. -Pi...
One day one trip 3 16:28 Capo: -Perché stai contattando l’albergo? Jago: -Non devo? Capo: -Certo che no: è già stato contattato a marzo. Jago:...

4 commenti a “Di fronte a lui”

  1. utente anonimo ha detto:

    IoI

  2. chik67 ha detto:

    Si resta un po’ muti.

    Bello lo so dire ancora, però.

  3. mamikazen ha detto:

    A lui fa male lui, e lo capisco, perché anche a me fa male lui.

    A te, però, fanno malissimo i treni.

  4. UnaStranaStrega ha detto:

    tu già lo sai, ma ad ale diglielo.

Pubblica un commento