Dichiarazione politica

jacopo nacci, 16 dicembre 2010

Essere berlusconiani non è avere in tasca la tessera del PDL. È la riduzione del linguaggio a superficie, e poi la sua stratificazione a oltranza; è ridere, nel linguaggio, dei corpi mercificati.

Essere antiberlusconiani non è andare al noBday, guardare Vieni via con me. Essere antiberlusconiani è rendere ragione e sentimento, è pretendere il riconoscimento della realtà logica e assiologica.

Segui il rizoma

A cosa serve ciò che non serve a niente (3) Generalmente le applicazioni – cui ho accennato nella prima parte di questo resoconto – servono a leggere singole situazioni emergenti dal continu...
Tricolori (parte prima) Ieri ci sono state le celebrazioni dei centocinquant’anni dell’unità d’Italia, e c’è stato il fioccare di tricolori nelle immagini dei profili faceboo...
Nichilismi, infamie Questa lettera di Roberta De Monticelli è comparsa ieri sul Foglio con il titolo "Abiura di una cristiana laica". Questo è un addio. A molti cari a...