Due nuove recensioni per Guida ai super robot

jacopo nacci, 31 gennaio 2017
Daitarn 3, 1978

Daitarn 3, 1978

Guida ai super robot incassa con orgoglio l’approvazione di Banzai-Dojo, il sito del mangashop Banzai di Padova:

Pensavamo di saperne tanto, credevamo di aver detto tutto ciò che c’è da dire, e invece apri la prima pagina del tomo e dopo un secondo lo hai finito, divorato, fantastico, ed è mattino e devi andare a lavorare e hai fatto la notte in bianco… Ma va bene così!

E conquista una bella e densa recensione di MinasRan su Sogni di Ragni e Pizza Mannara:

Superbo ed appassionante esempio di critica televisiva ragionata: non si limita ad identificare il genere e a sciorinare dati, piuttosto scandaglia con acribia i tratti comuni dei vari cartoni animati (funghi atomici, revanscismo, il gruppo a tre o a cinque membri…) indagandone le sottese motivazioni storico-culturali, se non addirittura profondendosi in stimolanti analisi psicologiche, studiando la poetica dell’anime come l’evoluzione dei singoli elementi che lo compongono.

Segui il rizoma

Radici Il secondo dei tre racconti che compongono Lo zelo e la guerra aperta, "Radici", è on-line su Tracce nella rete, il blog di Ilaria Giannini. Colgo...
Due parole su GSRR Mi piacerebbe tantissimo recensire Guida ai super e real robot. L’animazione robotica giapponese dal 1980 al 1999 di Jacopo Mistè, ma non sono...
Luca Giudici recensisce Dreadlock Dreadlock è un demone, che si incarna in Matteo, e tutto il romanzo – visto come possessione – altro non è che una discesa agli inferi, un percors...
Porpora commenta Dreadlock I Laureati visti da Giulio Giordano Curioso come il rapporto con le forze del Male – qui interpretato principalmente dal Grottesco nel volto del c...