Genere

jacopo nacci, 11 Aprile 2011

Il secondo prodotto di genere che giace sulla mia scrivania, dopo una lettura notturna, viene presentato come una raccolta di racconti horror, ma forse ho letto troppo Lovecraft, Poe, Stephen King, Gianfranco Nerozzi, Lansdale… no, non credo proprio che questo libro sia una raccolta di racconti dell’orrore. Questa è letteratura minimalista mascherata da narrativa di genere, ché l’horror è un’altra cosa, possiede altre regole e convenzioni.

Gordiano Lupi ha recensito Orbite vuote qui.

Segui il rizoma

Pescibanana Lab in full effect Ci siamo. Il 21 settembre inizia la seconda edizione di Perepepè. Il Pescibanana Lab – ovvero Federica Campi e il JN di quartiere – è lieto di prese...
L’Italia non weimariana – di Sergio Ba... Ho scritto che oggi l'elettorato premia la destra perché gli fornisce l'illusione di una risposta efficace alla paura. Ma non è nemmeno tutto qui. Tr...
Avreste fatto tutti la stessa cosa È uscito Funambole di Isabel Farah (Marco Del Bucchia Editore).Sedici monologhi: Medea, Penelope, Arianna, Clitennestra, Leda, Filomela, Egle, Giocast...
Cose preziose Quello che leggevo era la mia vita, i miei pensieri, ero io che parlavo con un amico in un pub di Bologna o io che mi barcamenavo tra improbabili ...