Guida ai super robot su Wired

jacopo nacci, 24 marzo 2017
Daitarn 3, 1978

Daitarn 3, 1978

L’attenta analisi di Jacopo Nacci procede secondo un metodo che si potrebbe dire simile a quanto fatto dagli strutturalisti sulle fiabe a inizio Novecento. Le somiglianze non diventano che topoi ricorrenti (l’orfano-alieno, il padre della tecnica, la catastofe-già-avvenuta), sulle quali si innestano variazioni sulla psicologia del personaggio, l’ambientazione, la natura della minaccia, la relazione con la tradizione o con l’attualità e così via.

Paolo Armelli dedica un bell’articolo a Guida ai super robot, su Wired Italia.

Segui il rizoma

Luca Giudici recensisce Dreadlock Dreadlock è un demone, che si incarna in Matteo, e tutto il romanzo – visto come possessione – altro non è che una discesa agli inferi, un percors...
Primo di dicembre Clicca sull'immagine per andare alla pagina del libro
“Inadatto al volo” è on line Oggi è uscito il primo dei tre racconti che compongono Lo zelo e la guerra aperta: "Inadatto al volo" di Ilaria Giannini. Lo si può leggere qui, s...
Francesco Cristiano recensisce Dreadlock Una fittissima rete di collegamenti fra i pochi protagonisti, le citazioni sull’attuale realtà italiana che in questo momento imperversa, sono racco...

Pubblica un commento