La questione di genere nell’anime super-robotico

jacopo nacci, 10 maggio 2017
Gackeen, 1976

Gackeen, 1976

Tra eroine (troppo) perfette destinate a fallire, personaggi secondari accudenti e nemiche sensuali, non possiamo che giungere alla stessa conclusione di Nacci: non c’è una risoluzione decente alla questione femminile nell’anime super robotico classico.
Per fortuna poi il mondo andrà avanti e farà capolino un’eroina vestita alla marinara, pronta a lottare in nome della Luna.

Su Bossy, Stefania Covella affronta la questione di genere nell’anime di super robot prendendo le mosse dal capitolo nove di Guida ai super robot.

Segui il rizoma

Lo zelo e la guerra aperta Eppure sembrava che fosse finitadi Enrico PiscitelliÈ finita. È finita da tanto. È finita da così tanto tempo che Michela son mesi che si chiede se ...
Non si esce vivi dall’underground Non si esce vivi dall'underground È uscito lo SpecialOne di Collettivomensa, a tema Non si esce vivi dall'underground. Sostiene Collettivomensa: "...
Guida ai super robot su Ariesblog Grendizer, 1975 Quando ho deciso di leggere questo volume, l'aspettativa era che fosse il classico riassunto di un po' di serie, contornato da qualc...
Guida ai super robot su Plutonia Experiment Venus, 1974 La carne al fuoco è tanta, ed è cucinata molto bene. Il libro non si lascia andare a infantili amarcord o a disamine semplici e t...

Pubblica un commento