Lavori sporchi

Jacopo Nacci, 14 aprile 2009

Segui il rizoma

Ciò che determina il destino Da Ordo amoris, di Max Scheler: Chi ha l'ordo amoris di un uomo ha l'uomo stesso. Ha per l'uomo inteso come soggetto morale ciò che è la formula d...
NOI Facciamo passare qualche giorno, aspettiamo che tutti si persuadano che l'emergenza è passata, che si è trattato di un paio di bravate e niente più. P...
Solaristica (4) «A mio parere, Gibarian aveva ragione nel giudicare che l’argomentazione sbrigativa di Muntius fosse di un madornale semplicismo, avendo trascurato ...
Anni '90 Cinque minuti dopo, stanno già vagando impazziti per le stradelle del triangolo Santa Croce-piazza Sant’Ambrogio-arco di San Pierino. Sbucano in una...

2 commenti a “Lavori sporchi”

  1. anarcadia ha detto:

    Ci credo, che taluni cercano di salvarsi dalla bellezza.

    Grazie.

  2. jacopo nacci ha detto:

    Sequenza spaventosa. Kyashan e Friender difendono Janice e i suoi spettatori, destinati alla distruzione, dalle orde disperate in cerca di pezzi di ricambio. Tristezza della necessità, irriducibilità reciproca del sacrificio obbligato e della colpa della violenza.

Pubblica un commento