Svegliami 2

Jacopo Nacci, 7 febbraio 2007

Giorno I

B: -Perché tipo… la F. fa le pulizie. Hai mai provato a chiedere a un’agenzia di quelle che fanno le pulizie?
J: -Sì. Niente.
B: -M. Però la F. dà anche ripetizioni. Hai provato a mettere gli annunci per le ripetizioni?
J: -Sì. Non è andata.
B: -M. La F. con le pulizie al mattino e le ripetizioni al pomeriggio tira su 800 euro al mese.
J: -Buon per lei.
B: -Eh, ma lei si dà da fare.
J: -Più che altro glielo fanno fare.
B: -In ogni caso lei lo fa.
J: -Già.
B: -Ascolta. Ti piacerebbe lavorare nella nostra libreria?
J: -E me lo chiedi?
B: -Indubbiamente tu saresti la persona più adatta per noi.

Giorno II

B: -Eilà. Allora? Rimediato qualcosa?
J: -No.
B: -Ascolta. Ieri non te l’ho detto perché ancora non c’era niente di sicuro. Ma adesso è tutto ufficiale e te lo posso dire.
J: -Dimmi!
B: -Abbiamo preso la F. a lavorare in libreria!
J: -Eh?!
B: -Abbiamo preso la F. a lavorare in libreria!
J: -Eh?!
B: -Poverina, non ce la faceva più: tra le pulizie e le ripetizioni.
J: -"Poverina"?!
B: -Poverina sì! Credi che sia semplice?
J: -O mio dio…
B: -Ts. Tu non ti rendi conto: hai la strada spianata.
J: -O mio dio…
B: -Non te la prendere se te lo dico, ma spesso ti manca il contatto con la vita reale.
J: -O mio…

Segui il rizoma

Il mio regno per una standardizzazione 1 – L’argom... -Sono l’operatore per la standardizzazione che hai ordinato. -Buongiorno. -Ho dato un’occhiata alla tua cartella, bello mio. Lascia che io...
Svegliami 3 C: -Guarda, te lo dico senza giri di parole: abbiamo preso Luca. Mi spiace. J: -Luca?! C: -Luca. È andata così, l’abbiamo gi&agrav...
Ecco Caro J., le scrivo in qualità di amministratore dell’Istituto La Casa della Gioia per domandarle quante persone le abbiano telefonato pe...
Svegliami 1 J: -Posso farti una domanda? B: -Hhh... J: -... B: -Va bene. Fammi la domanda, su. J: -Perché hai scelto lui e non me? B: -Lo sapevo... J: -Cos...

35 commenti a “Svegliami 2”

  1. Alessia7 ha detto:

    Fantasy o reality?

  2. jacopo nacci ha detto:

    Fantasy o reality?

    Mi domando sempre più spesso quale sia la differenza. Svegliami.

  3. anarcadia ha detto:

    Quale pillola vuoi?

  4. lilith979 ha detto:

    Buongiorno, anche se immagino che se il colloquio è avvenuto ieri, oggi è un giorno di merda.

  5. anarcadia ha detto:

    Sempre a guardare il bicchiere “mezzoUoto”, eh? :D

  6. jacopo nacci ha detto:

    Sempre a guardare il bicchiere “mezzoUoto”, eh?

    1) Eh?!
    2) perché “Uoto”?

  7. Alessia7 ha detto:

    Ma vuoi lavorare davvero in libreria?
    pazzo

  8. boll ha detto:

    uccidili tutti.

  9. lilith979 ha detto:

    Io farei un sacrificio di sangue per entrare a lavorare in libreria.

  10. jacopo nacci ha detto:

    @Boll:

    uccidili tutti

    Alessia per prima.

  11. jacopo nacci ha detto:

    @Lilith:

    Io farei un sacrificio di sangue per entrare a lavorare in libreria

    E’ evidente che hai la strada spianata e ti manca il contatto con la vita reale.

  12. anarcadia ha detto:

    Mi hai tolto le parole di bocca.

  13. lilith979 ha detto:

    Che cacchio dite?

  14. Alessia7 ha detto:

    @Lilith -> dove?

  15. jacopo nacci ha detto:

    @Lilith:

    Se ti riferisci a me, è evidente che, rispondendoti, empatizzavo con te e prendevo per il culo l’Alessiuccia.

  16. Alessia7 ha detto:

    @Jago -> ho fatto un anno di kick boxing, fatti avanti!!! ^_^
    Ma prima di non riuscire a parlare perchè ti ho spaccato tutti i denti devi dirmi una cosa..perchè Alessiuccia??? (ossia: perchè tutti mi chiamano così in rete???)
    @Lilith-> se vuoi lavorare in una libreria forse posso provare ad indirizzarti, x quello chiedevo di dove sei (oppure dove vuoi andare)

  17. lilith979 ha detto:

    Ah. Pesaro, of course.

  18. Alessia7 ha detto:

    Mmm..noi abbiamo una libreria a Pescara, una ad Ancona e ne apriamo una a Perugia..

    Pesaro..non troppo lontano da Porto S. Giorgio, no?

  19. lilith979 ha detto:

    Pesaro è all’estremo nord, P.S.Elpidio all’estremo sud delle Marche. Grazie comunque! (che invidia..)

  20. Alessia7 ha detto:

    E’ che a P.S.G (Paris Saint Germain ^_-) ci abita uno dei miei uomini preferiti..
    Cmq a dispo per indicarti dove inviare il cv
    (svelo l’arcano, lavoro per LaFeltrinelli)

  21. lilith979 ha detto:

    lapsus, P.S.Giorgio (ma la zona è quella…)Peccato, troppo lontano..

  22. Alessia7 ha detto:

    Jago!
    Però il posto di “ripetitore” e di “tipo delle pulizie” adesso si è liberato no?!
    (bicchiere mezzopieno)

  23. anarcadia ha detto:

    Ho un’amica, a Porto S. Elpidio. La Betta.

  24. jacopo nacci ha detto:

    @Alessiuccia:
    il fatto che un posto sia libero non significa affatto che te lo diano.

  25. lilith979 ha detto:

    Vorrei proprio vederti a fare pulizie negli uffici alle 6 di mattina….(provocazione gratuita)…

  26. jacopo nacci ha detto:

    Basta che mi dici dove, io ci sono.

  27. anarcadia ha detto:

    Scusate l’assenza, tornerò presto ad imperversare sul tema. Saluti!

  28. Idolino ha detto:

    quanto spreco di cervelli!!! Ho sempre desiderato Jago come libraio di fiducia… Questo infame di pseudo-libraio che non ti ha assunto dove vive? Se fossi stato al posto tuo l’avrei menato.

  29. jacopo nacci ha detto:

    Se fossi stato al posto tuo l’avrei menato.

    Con quell’avatar, quando dici queste cose metti i brividi.

  30. lilith979 ha detto:

    Forse la soluzione è la violenza. Pensateci.

  31. Idolino ha detto:

    Non mi toccate Noodles, è il personaggio con cui mi identifico , o meglio, mi voglio identificare. Rabbioso, spietato, selvaggio di strada ma abile ad amare fino a fare impazzire una donna.

    Morale: guardate film e rifiutate i reality.

  32. jacopo nacci ha detto:

    quanto spreco di cervelli!!!

    Io non la vedo così. E’ probabilissimo che F. sia perfetta per quel lavoro, ed è possbile che io non sia affatto portato per esso.
    Ma il punto è che la scelta è stata fatta sulla base di considerazioni ben diverse, che fanno parte di un universo concettuale nel quale non riesco a capire come entrare. E così mi dibatto tra il considerare, da un lato, che se comprendessi come funzionano questi meccanismi qualcosa forse cambierebbe, e dall’altro che, apparentemente, e per quel che mi riguarda realmente, ci sono individui (detti “inetti”, e ti rimando ai precedenti post e ai relativi commenti) che il sistema ha contribuito a generare senza che tali individui potessero entrare a far parte del sistema; di più: questi individui vengono biasimati perché sono esclusi, come se fossero loro a non voler partecipare, e vengono esclusi perché vengono biasimati. Nel post volevo raccontare questa circolarità disarmante nella quale sembra impossibile far breccia.
    Ti assicuro che l’interlocutore del post è una persona che consideravo (e malgrado tutto continuo a considerare) sensata, che in un caso specifico ha manifestato una forma mentis che trovo radicatissima e diffusissima nella nostra cultura.

  33. lilith979 ha detto:

    Mi sa che ad un certo punto diventa meglio lasciar perdere il tentativo di entrare in un universo concettuale diverso dal proprio- sempre che non ci si ritenga sbagliati o malati- e cercare nuove soluzioni. Dirai, quali soluzioni? Dirò:Boh.Ci sto riflettendo.

  34. anarcadia ha detto:

    Il fatto è probabilmente questo: il mercato ha ormai superato la concezione piccolo-borghese del mondo, ma l’uomo, come sempre, si attarda ancora sui vècchi modelli. E così le scelte riflettono le nuove esigenze (tutti vanno bene, purchè io ci guadagni e non rompano i coglioni), mentre le esclusioni vengono avallate in base alle vecchie (visto che hai studiato e studiare significa poter anche diventare uno statale, mi sento quasi buono a non assumerti).

Pubblica un commento