Weltanschauung

Jacopo Nacci, 16 giugno 2005
Tornò a casa dal seggio. Deserta la casa come il seggio. Suo marito si era recato alla funzione delle sei con l’aria compassata e gli occhi troppo chiusi di chi deve realizzare una profezia ineluttabile. Senza dire una parola di troppo, aveva informato:
-Io vado,- lasciando intendere che non ci sarebbe stata alcuna discrepanza tra volontà personale e ordine razionale del cosmo: non vi sarebbe stato errore, dunque non vi sarebbe stato peccato.
Soffocata dal caldo, si buttò sul divano facendo appena in tempo a levarsi il telecomando da sotto. Ansimava leggermente, con gli occhi che correvano sui mobili e lungo le pareti. Regnava un’insolita pace nella penombra. I figli erano andati a giocare a beach volley. Passavano giornate intere con i piedi immersi in quella sabbia. Il gatto venne lento ad accucciarsi accanto a lei. Il respirò si calmò. Con una mano accarezzava il gatto, con l’altra andava al pulsante di accensione del telecomando. La televisione prese improvvisamente vita con una folgorazione morbida, le voci e le luci piombarono nel salotto di casa sua. Fece un giro di canali. I soliti programmi. Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette. Uno, due, tre, quattro, cinque, sei, sette. Poi cominciò ad andare a caso. Si fermò su un documentario, riconoscendolo dal tono della voce fuoricampo. In un primo momento le sembrava che stessero mostrando dei microrganismi, microbi, batteri e roba del genere. Quando cominciò a mettere a fuoco le parole della voce fuoricampo sentì:
-…uesto che vedete è un embrione. Potete osservare com…
Mettendo in fuga il micio si alzò di scatto e con due falcate raggiunse la televisione spegnendo il pulsante di accensione con una manata.
-Stupide, schifose larve di merda!
Ascoltò la sua voce rimbombare nel silenzio. Si lasciò cadere sul divano.
-Possiate crepare.

Segui il rizoma

Delitti familiari -Fatto buon viaggio? -Direi di sì, posto a sedere, finestrino aperto, dai. -Insomma il solito schifo. -No, pa'. Ti sto dicendo che è and...
Till death do us party Cecilia aveva messo sul piatto il vinile di True Blue, aveva acceso il giradischi, aveva appoggiato la puntina sul bordo del disco ed era andata a...
Bèbi Dai Di' -P-paaa… -Adesso, adesso ci arriviamo da papi. Guarda: dopo quell’angolo c’è papi. -Paaa… -Paaa-pi. Di’: &ldquo...
One day one trip 8 19:29 Capo: -A che ora hai l’autobus? Jago: -Alle 19 e 31. Capo: -Sono le 19 e 28. Jago: -Finisco la scheda e vado. Capo: -Voglio che me la fai...

4 commenti a “Weltanschauung”

  1. Fiandri ha detto:

    Accidenti Jago, bello. Ma mi ha messo un magone…

  2. jacopo nacci ha detto:

    Eh! Eh! Eh!
    Aria fresca per i polmonz.

  3. Decrepitude ha detto:

    Profuma di una famiglia scucita, sai?

  4. boll ha detto:

    bello sto post

Pubblica un commento