La guerra dei nerd

La copertina dell'articolo su Not
La copertina dell’articolo su Not

Rimettere al centro le storie, mantenere la vocazione tecnica e applicarla anche all’interpretazione e alla creazione delle allegorie, senza paura della mappa 1:1, senza paura di dover prendere posizione sulla vita reale e sul mondo reale, porre l’attenzione sull’opera e combattere il mito dell’autore, lottare per la dignità dell’immaginario.

Su Not, un mio articolo su mentalità nerd, immaginario e potenzialità politiche.

Manga Academica visto da qui

Tradizionalismo e nichilismo negli avversari dei super robot
L’inizio del saggetto

E arriva anche il giorno nel quale stai, con un tuo saggetto inedito su Tradizionalismo e nichilismo negli avversari dei super robot, sul decimo volume di Manga Academica, in compagnia dei tuoi stessi maestri, gente del calibro di Gianluca Di Fratta, Fabio Bartoli, Marcello Ghilardi, Marco Maurizi, studiosi i cui testi hai compulsato fino ad aver paura di usare frasi loro quando scrivi le cose tue. E scopri pure che uno degli interventi è una recensione di Guida ai super robot.
Scorrete l’indice: è una gioia per i neuroni.
Manga Academica potete ordinarlo, o prenderlo a Lucca Comics.

L’indicibile, cioè il reale

Pesaro dalla collina del Campus

Qualche giorno fa, il Collettivo Paolo Uccello – che ha un blog molto serio e molto bello e relativa pagina facebook che dovreste assolutamente seguire – mi ha fatto un’intervista, un’intervista a tutto campo – sui miei lavori, non solo sulla Guida ai robottoni – che mi ha tenuto costantemente sul filo tra vita pubblica e vita privata, che mi ha costretto a cercare le parole per raccontare la congiuntura tra condizione di vita, concezione del mondo e concezione della scrittura. Insomma, quelli del Collettivo mi hanno costretto a mettere in piazza un po’ di cose, e ho dovuto fare un gran lavoro per riuscire a starci dentro senza scappare e senza metterci dentro troppo. Non smetterò mai di ringraziarli.